Quella stronza di mia sorella

Ciao sergente Zimm, sono A., ho 18 anni e ho una sorella di 25. 
Vivo in un piccolo paese in cui mia sorella è una delle ragazze più belle e popolari del paese. Ora io, essendo piuttosto carina e disponibile, ho un sacco di amici, anche più grandi, ma spesso mi si avvicinano o attaccano bottone con me solo perchè sono la sorella di S.  Ok, superato il “ma tu non sei la sorella di S.?” facciamo amicizia, ma, nel bel mezzo di una conversazione, uno si ferma e mi fa “ma non è identica a sua sorella?” “non ti piacerebbe essere come lei?”…e stanno a fissarmi per lunghi minuti e io sento i commenti del tipo “si, ma A. (cioè io) si fa più bella di lei”…dovrebbe lusingarmi, eppure no! :-(
Cioè io voglio essere conosciuta solo come A. e non come la sorella di S. Come faccio per essere una persona diversa? Poi la cosa non mi aiuta, dato che crescendo sto diventando quasi identica a lei… 
… io voglio essere meglio.
A. (Vittuone)
 
Ciao A. di Vittuone.
Io scrivo male ma tu sei quasi illeggibile. Ricordi tua sorella anche in questo. 
Il tuo è un problema del cazzo ma visto che sei carina e disponibile e che stai diventando addirittura più bella di quel figone di tua sorella ebbene vedrò di investire qualche secondo per esaminare la situazione. 
…se sei davvero di Vittuone, tua sorella S. non può che essere Sabrina Adani:
L’incredibile unione di una iperstronza in un corpo da sballo.
 
Problema: Finchè c’è tua sorella tu non esisti se non come suo riflesso.
Possibili soluzioni:  Eliminazione fisica: In genere è la soluzione migliore.
Purtroppo non in questo caso:
Nell’immaginario collettivo del tuo paese tua sorella è il metro di giudizio irraggiungibile delle migliori doti fisiche possa avere una donna.  Aggiungo come commento personale che anche a letto rivaleggia con molte professioniste della Lombardia. 
No, davvero, impressionante.
 
Dicevo, scalzarla è impossibile.
La gente, anche ammesso che tu diventi migliore di lei, ricorderà la sua immagine idealizzata … e comunque qualsiasi cosa tu faccia sarebbe comunque giudicata sempre e comunque in rapporto a tua sorella.
Se la ammazzi, oddio che brutta parola, diciamo …se dovesse avere uno sfortunato incidente a decorso fatale, tutti la ricorderanno com’era e l’aura della morte prematura esalterà ancora di più le sue già prorompenti qualità.
Saresti dunque senza speranza ma come dicevo all’inizio hai una fortuna:
sei carina, giovane, disponibile e ti appresti a diventare più bella di lei.
(ti mancherà sicuramente l’esperienza ma quella la puoi acquisire).
 
Queste qualità mi fanno intravedere una soluzione: Cambia completamente ambiente. 
Riparti da zero, vai in un posto dove non ti conosce nessuno e dove puoi essere te stessa. 
Pensa. Con un po’ d’impegno potresti diventare anche più stronza di tua sorella.